/ Annunci di lavoro / Concorsi per il reclutamento dei Marescialli delle Forze armate

Concorsi per il reclutamento dei Marescialli delle Forze armate

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per il reclutamento, a nomina diretta, di complessivi trentasei marescialli da immettere nel ruolo dei marescialli delle Forze armate in servizio permanente per l’anno 2019.

Scadenza: 7 aprile 2019  GU n.19 del 08-03-2019

1. Sono indetti i  seguenti  concorsi  per  il  reclutamento  dei Marescialli delle Forze armate:
a) concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento, a nomina diretta, dei Marescialli da immettere nei ruoli  Marescialli dell’Esercito in servizio permanente con la Specializzazione sanita’;

b) concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento, a nomina  diretta,  dei  capi  di  3ª  cl.  da immettere  nel  Ruolo Marescialli  della  Marina  militare  in  servizio  permanente  nella categoria Servizio sanitario del Corpo equipaggi  militari  marittimi(C.E.M.M.);

c) concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento, a nomina diretta, dei Marescialli di 3ª cl. da  immettere  nei  ruoli Marescialli dell’Aeronautica militare in servizio permanente  per  la
categoria  supporto,  specialita’  manutenzione  tecnica,   qualifica edile.

2. Nei concorsi di cui  al  precedente  comma  1,  sono  previste riserve di posti a favore del coniuge e dei figli superstiti,  ovvero dei  parenti  in  linea  collaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio, nonche’, dei  diplomati presso le scuole militari e degli assistiti dall’Opera  nazionale  di assistenza per gli orfani dei  militari  di  carriera  dell’esercito, dall’Istituto Andrea Doria per l’assistenza  dei  familiari  e  degli orfani del personale della Marina militare, dall’Opera nazionale  peri figli degli Aviatori e dall’Opera nazionale di assistenza  per  gli orfani dei militari dell’Arma dei carabinieri di  cui  agli  articoli 645 e 681 del citato decreto legislativo 15 marzo  2010,  n.  66,  in possesso dei prescritti requisiti. I  posti  riservati  eventualmente non ricoperti per insufficienza  di  concorrenti  riservatari  idonei saranno devoluti, nell’ordine della graduatoria di merito, agli altri concorrenti idonei.
L’appartenenza a una delle categorie che da’ diritto alla riserva dei posti, deve essere dichiarata nella domanda di partecipazione  ai sensi degli articoli  46  e  76  del  decreto  del  Presidente  della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

Requisiti generali di partecipazione

1. Per partecipare, i candidati devono possedere i seguenti requisiti generali:
a) essere cittadini italiani;
b) essere in possesso del  titolo  di  studio  indicato  tra  i requisiti speciali;
c) essere in possesso dell’ idoneita’ psicofisica e attitudinale al servizio militare incondizionato;
d) rientrare nei parametri fisici correlati  alla  composizione corporea, alla forza muscolare e alla      massa  metabolicamente  attiva ,secondo le tabelle stabile dal regolamento;
e) godere dei diritti civili e politici;
f)  non  essere  stati  destituiti,  dispensati  o   dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di  pubbliche  amministrazioni  a  seguito  di
procedimento   disciplinare,   ovvero   prosciolti,   d’autorita’   o d’ufficio,  da  precedente  arruolamento  nelle  Forze  armate  o  di polizia,   a   esclusione   dei   proscioglimenti   per   inidoneita’ psico-fisica. Ai  fini  sopracitati  non  rileva  il  proscioglimento disposto ai sensi dell’art. 957, comma 1, lettere  b)  ed  e-bis  del codice dell’Ordinamento militare;
g) non essere stati condannati per delitti non  colposi,  anche con  sentenza  di  applicazione  della  pena  su  richiesta,  a  pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto  imputati  in  procedimenti  penali  per  delitti  non colposi;
h) non essere sottoposti a misure di prevenzione;
i) aver tenuto condotta incensurabile;
j)  non  aver  tenuto   comportamenti   nei   confronti   delle istituzioni  democratiche  che  non  diano  sicuro   affidamento   di scrupolosa fedelta’ alla Costituzione repubblicana e alle ragioni  di
sicurezza dello Stato;
k) aver riportato esito negativo agli accertamenti  diagnostici per l’abuso di alcool, per l’uso, anche saltuario od occasionale,  di sostanze stupefacenti, nonche’ per l’utilizzo di sostanze  psicotrope a scopo non terapeutico;
l) se concorrenti di sesso maschile, non essere stati  dichiarati obiettori di coscienza ovvero ammessi a prestare servizio sostitutivo civile ai sensi della legge 8 luglio 1998, n. 230, a meno che abbiano presentato  apposita  dichiarazione  irrevocabile  di  rinuncia  allo status di obiettore di coscienza presso l’Ufficio  nazionale  per  il Servizio civile non prima che siano decorsi almeno cinque anni  dalla data in cui sono stati collocati in congedo, come disposto  dall’art.
636 del decreto legislativo 15  marzo  2010,  n.  66.  In  tal  caso, l’esito della dichiarazione dovra’ essere allegato  alla  domanda  di partecipazione al concorso;

Le procedure relative ai concorsi di cui al precedente art. 1, comma 1, vengono gestite tramite il portale dei concorsi on-line  del Ministero della difesa, raggiungibile attraverso il sito internet www.difesa.it area «siti di  interesse  e approfondimenti», pagina «Concorsi e scuole militari», link «concorsi on-line» ovvero collegandosi     direttamente  al  sito «https://concorsi.difesa.it».
2. Attraverso detto  portale,  i  candidati  potranno  presentare domanda di partecipazione

Cerchi più offerte? Leggi tutti gli annunci di lavoro su RomaLavoro in edicola

Comments are disabled

Comments are closed.