250 Ama, le novità

Provincia: 
Roma

L'avevamo promesso perchè vi era dovuto. Un diritto delle migliaia di lettori che ogni giorno sono alla ricerca di un impiego. Roma Lavoro torna sulla vicenda delle 250 assunzioni mancate all’Ama. Ci torna perché dopo la prima nota dell’azienda, con la quale ci era stato comunicata in esclusiva l’avvenuta sospensione delle 250 assunzioni affidate alla Manpower, abbiamo deciso di non lasciare soli i nostri lettori e fare avere loro delle risposte.

Per farlo abbiamo ricontattato e rivolto una domanda secca a quelli dell’Ama, la domanda che è passata per la testa di tutte le persone coinvolte in questa vicenda: che cosa si dovranno aspettare le 250 persone che di fatto erano ad un passo dall’indossare la divisa dell’Ama?
Perchè nessuno aveva spiegato la situazione ai candidati selezionati. I loro profili sarebbero stati conservati in vista di possibili sostituzioni o assunzioni a tempo? Oppure in caso di necessità si sarebbe dovuto indire un nuovo reclutamento?

Ieri l’ufficio stampa di Ama ha chiamato per risponderci: “Abbiamo comunicato alla Manpower, l’agenzia per il lavoro che ha curato la selezione, la nostra intenzione di considerare prioritarie le persone già selezionate in caso di nuove selezioni”.

Insomma dalle parole dell’ufficio stampa l’intenzione dell’azienda è quella di inserire le centinaia di persone selezionate attraverso la Manpower in un bacino preferenziale dal quale pescare in caso di future selezioni.
Non sarà un contratto sicuro, ma è qualcosa. Quantomeno colloqui, corsi e speranze non sono state del tutto vane. Oltre a questo sicurezze ulteriori non ce ne sono e noi di RomaLavoro non ne vogliamo dare.

Rassicuriamo però tutti i nostri lettori che continueremo a seguire la vicenda!

 

RomaLavoro

La rivista in edicola

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 48 visitatori collegati.