Laziodisu: ecco il bando 2017/2018

Torna la nuova edizione del bando Laziodisu, progetto con cui la Regione Lazio prosegue il suo impegno per rendere effettivo il diritto allo studio nella nostra regione attraverso l’assegnazione di borse di studio, posti alloggio, contributi per la mobilità internazionale e il premio di laurea.

Borse di studio. Laziodisu al fine di agevolare gli studenti universitari capaci e meritevoli e privi di mezzi, eroga nei limiti dei fondi disponibili, una borsa di studio per la frequenza ai corsi di laurea. Gli importi massimi sono stabiliti come segue: € 1.929,22 per gli studenti “in sede”; € 2.821,67 per gli studenti “pendolari”; € 5.118,36 per gli studenti “fuori sede”.

Posti alloggio. Laziodisu, al fine di ridurre il disagio della lontananza dal luogo di studio e agevolare la frequenza dei corsi universitari assegna posti alloggio presso le proprie strutture, nei limiti della disponibilità per un periodo di dieci mesi, e comunque non oltre il 30 settembre 2018. Possono presentare richiesta di posto alloggio solo “studenti fuori sede” iscritti alle Università con sede legale nel Lazio.

Contributi per la mobilità internazionale. Gli studenti beneficiari di borsa di studio Laziodisu, iscritti presso le Università del Lazio, compresi gli iscritti ai corsi di dottorato, hanno diritto nei limiti della disponibilità dei fondi all’integrazione di borsa per la partecipazione ai programmi di mobilità internazionale, per una sola volta per ciascun ciclo di laurea.

Premio di laurea. Gli studenti “vincitori” di borsa di studio nell’a.a.2016/2017, iscritti ai corsi di laurea del nuovo e nuovissimo ordinamento, che conseguano la laurea triennale, la laurea specialistica di 2° livello o la laurea specialistica a ciclo unico/magistrale entro la durata legale del relativo corso di studi, possono beneficiare di un importo integrativo pari al 50% della borsa di studio ottenuta nell’anno accademico di riferimento della laurea. Il beneficio può essere erogato per un solo ciclo di studi. Per gli studenti disabili il diritto a beneficiare del premio di laurea si determina con il conseguimento del titolo entro il 1° fuori corso.

Destinatari dei benefici. Possono accedere ai benefici gli studenti italiani e stranieri degli Stati appartenenti all’Unione Europea e gli studenti stranieri di cui al D.P.R.31 agosto 1999, n.394, attuativo del D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286, che s’iscrivono presso le Università con sede legale nella Regione Lazio. Possono partecipare gli studenti che s’iscrivono a corsi istituiti: 1. con il decreto ministeriale n.509/1999 (nuovo ordinamento) di laurea triennale; di laurea specialistica; di laurea specialistica a ciclo unico e magistrale; di scuola di specializzazione (esclusi gli studenti appartenenti all’area medica che beneficiano di borsa di studio, contratto di formazione lavoro o altro beneficio e remunerazione); 2. con il decreto ministeriale n.270/2004 (nuovissimo ordinamento) di laurea; di laurea magistrale; di laurea magistrale a percorso unitario; 3. dottorato di ricerca (con esclusione degli studenti che beneficiano della borsa di studio o altro contributo da parte dell’Università o altre Istituzioni).

Limiti al reddito. Per la partecipazione ai concorsi per l'a.a. 2017/2018 i limiti di reddito e patrimonio sono i seguenti:  ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente): € 23.000; ISPE (Indicatore Situazione Patrimoniale Equivalente): € 50.000. Il superamento anche solo di uno di tali valori è causa di esclusione.

Tutte le info dal bando. Per tutte le informazioni è possibile consultare il bando integrale cliccando qui. Per le domande ci sarà tempo fino alle ore 12.00 del prossimo 28 luglio, sempre con le modalità indicate nel bando.

 

La rivista in edicola

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 30 visitatori collegati.