Regione Lazio: Opportunità per 60 giovani con Torno Subito

Pubblicato il nuovo bando Torno Subito interamente dedicato al mondo del gusto e dell’enogastronomia. La scadenza è fissata al 13 Dicembre 2017; le candidature vanno inviate on line all'indirizzo formulario.tornosubito.laziodisu.it.
 
Con questo bando viene data l’opportunità ad altri circa 60 ragazzi di poter partire per formarsi e di ritornare sul territorio della nostra regione per reimpiegare le competenze acquisite.
 
Torno Subito Gusto mira alla promozione di progetti finalizzati al miglioramento e alla valorizzazione delle competenze delle giovani generazioni nell’ambito del settore enogastronomico. I progetti presentati dai singoli Proponenti, prevedono percorsi integrati di alta formazione ed esperienze in ambito lavorativo, prima fuori dalla regione Lazio e successivamente all’interno del territorio regionale. Ciascun progetto deve coinvolgere, oltre al Proponente, 2 Soggetti ospitanti partner, che dovranno essere liberamente individuati e coinvolti dallo stesso Proponente. L’importo complessivamente stanziato per i destinatari è di Euro 1.000.000,00.
 
I soggetti ammessi a presentare proposte sono i cittadini, italiani e stranieri, residenti e/o domiciliati nel Lazio da almeno 6 mesi, disoccupati, inoccupati o titolari di partita IVA il cui reddito dell’anno 2017 è inferiore a 4.800 euro, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, con i seguenti requisiti:
- studenti universitari;
- laureati;
- studenti e diplomati delle scuole ad alta specializzazione tecnologica riconosciuti come “Istituti Tecnici Superiori”;
- diplomati;
- aver compiuto 18 anni al momento della presentazione della proposta ed aver concluso negli anni 2014, 2015, 2016, 2017 il percorso triennale di IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) – “Operatore addetto alla ristorazione” – indirizzo “Preparazione pasti” ed indirizzo “Servizi sala e bar” realizzato presso istituti con sede in regione Lazio.
 
 
 

La rivista in edicola

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 69 visitatori collegati.